Articolo tratto dal Giornale di Vicenza del 3 Dicembre 2020